Come impedire i furti in casa

Quali sono i trucchi perché riesca il furto: vi spieghiamo il metodo dei ladri per rubare nella nostra casa

Spendiamo denaro per riuscire a contrastare gli attacchi dei ladri, o quantomeno cerchiamo di installare sistemi di difesa per impedire che possano facilmente nelle nostre abitazioni. Dobbiamo porci una domanda, cercando d investire i panni dei ladri che vogliono turbare la nostra esistenza :

Il ladro prima di provare a forzare le difese di casa nostra come agisce mentalmente ? Come si muove ? Quali particolari considera per decidere di intraprendere il furto oppure no ?

Da qui possiamo partire per cercare di prevenire i furti o almeno di rendere parecchio difficile il lavoro di questi malintenzionati !

L’ISTAT ci corre in soccorso e ci indica quali sono le metodologie di furto più utilizzate, il 30% da una porta o balcone o finestra aperta, un altro 30 per cento forzando una porta, il 15% forzando la finestra, poi gli altri metodi si contendono il 2-3 per cento, ovvero il ladro era già dentro, ha usato delle chiavi perse, ha aperto porte o finestre con destrezza senza romperle.

Andamento statistico dei furti
Andamento statistico dei furti

Aperture aperte (scusate il gioco di parole)

Rubare quando le finestre o le porte sono lasciate aperte diventa davvero facile… sembra proprio che i dati dell’ISTAT sui furti approfittando delle nostre mancanze siano davvero sorprendenti.

Allora il primo consiglio che ci sentiamo di dare è quello di chiudere le porte e le finestre, anche se devo confessare di essere cresciuto in un quartiere dove si potevano lasciare le chiavi sulla porta, mi sento di sottolineare che i tempi sono cambiati e che un minimo di precauzioni vanno prese.

Da qui affiora una prima lezione, anche la tecnologia più sofisticata va in crisi se ci dimentichiamo di attivarla ! Non c’è telecamera da esterno che tenga o sensore per porta blindata che possa tenere lontani i ladri se poi ci dimentichiamo di chiudere la porta.

I primi responsabili della nostra sicurezza siamo noi stessi, se ci corichiamo lasciando le finestre come al colosseo difficilmente porremo argine agli intrusi. Ci sono due metodi per poter sopperire a queste mancanze, il primo è quello di controllare che tutte le porte e finestre di casa nostra siano ben chiuse prima di andare a letto e la seconda puo essere quella di acquistare una centralina antifurto che controlli essa stessa quali aperture sono rimaste aperte e ce lo segnali rendendoci la vita assai più facile. La statistica ci fornisce una ulteriore indicazione, sono i mesi estivi, complice il caldo dove si verifica l’esplosione dei tentitivi di furti dalle finestre.

O cielo mi hanno rotto la finestra…

Passiamo all’altro 30% della statistica, ovvero quando le porte o le finestre vengono aperte con mezzi brutali o talvolta meno brutali ma con gli stessi effetti, sono riusciti ad entrare in casa mia ! Porta sradicata, scardinata o scassinata, ma grazie al cielo sono presenti diversi modi per impedire o almeno per complicare il lavoro a questi professionisti dello scasso.

Paura di subire un furto diviso per età
Paura di subire un furto diviso per età

Tra i consigli che possiamo dare in questo caso ci sono quelli di acquistare solo porte blindate di ottima fattura, secondo se possibile posizionare delle inferriate a protezione ulteriore e terzo installare sistemi di difesa elettronica che in quanto più complessi dei precedenti mettono facilmente in crisi il ladro di polli che si presentasse davanti a casa nostra. Ora cerchiamo di passare in rassegna da quali punti i ladri cercano di accedere a casa nostra, proseguiamo nella direzione di cercare di entrare nella testa per prevenire i loro comportamenti.

Ma come ha fatto a passare proprio da li…

Il primo punto di accesso dall’esterno è paradossalmente proprio quelli da dove non diremmo mai che i ladri possano passare. Il muretto alto 3 metri e confinante con il vicino, impossibile che passino da li o almeno è quello che pensiamo, purtroppo i ladri vedono nelle nostre barriere delle grandi opportunità , sarà anche difficile scendere ma poi potranno agire indisturbati.

Ma come è possibile ? Era già in casa allora…

Molto spesso non c’è bisogno neanche di arrivare allo scasso perché il malfattore si trova già in casa nostra, persone che conosciamo poco, personale addetto alla pulizia, non stiamo parlando di ipotesi assai remote ma del 7-10 per cento della statistica dei furti ! In questo caso grazie anche a piccoli aggeggi elettronici il ladro potrà agire indisturbato e individuare gioielli e denaro magari nella gamba del mobile, sotto la mattonella che si alza, dentro la cassapanca, dietro il quadro, dentro il doppio fondo del cassettone, hanno davvero tanta esperienza ci mettono pochissimo ad individuare i rifugi che noi riteniamo inaccessibili. Come fare in tal caso ? Accettiamo solo persone super referenziate.

La stessa cosa vale tutte le volte che perdiamo le chiavi di casa e per pigrizia o per risparmiare non cambiamo la serratura. La verità è che la stragrande maggioranza delle chiavi in circolazione sono facilmente duplicabili .

In alcuni casi  si tratta di veri e propri sequestri di persona con armi da taglio, non mancano le situazioni in cui dei tesserini o false divise fanno sì che ci si fidi e che si apra la porta. Il consiglio è quello di non far entrare persone che non si conoscono in casa e di controllare accuratamente che il tesserino dell’Enel o del gas o dell’acqua sia originale.

Rapine regione per regione
Rapine regione per regione

In conclusione

Sono molte le vie per impedire che estranei accedano alle nostre proprietà, primo tra tutti ricordiamoci di chiudere bene a chiave le porte sia di casa che dell’ufficio o negozio, ci lasciamo con un breve riepilogo delle cose da tenere in mente:

Prima di uscire di casa oppure prima di andare a letto giriamo e controlliamo che sia tutto ben chiuso

Le chiavi della nostra casa sono preziose, se portiamo l’auto dal meccanico non lasciamo tutto il mazzo delle chiavi ma consegnamo solo quello dell’auto.

Cerchiamo di proteggere la nostra casa in ogni modo, un ottimo antifurto ad esempio puo impedire un tentativo di furto cosi come una porta blindata o delle serrature non riproducibili, non risparmiamo sulla sicurezza !

Lascia una risposta