Barriere esterne infrarossi e microonde per la casa, villa o negozio

allarme_perimetraleQuando si parla di barriere esterne si vuole indicare un antifurto che si usa per controllare e sorvegliare ampie zone all’esterno del perimetro di uno stabile, sia questo abitazione che villa, magazzino o altra struttura. Questo tipo di allarme viene inoltre usato per monitorare anche vari ambienti all’interno della casa stessa e proteggere la loro sicurezza. Esistono vari tipi di barriere a seconda della loro tipologia, hanno funzioni, proprietà e caratteristiche diverse.

I principali tipi di barriere perimetrali sono: Antifurti e Barriere a Microonde e infrarossi. 

Quello a microonde viene usato principalmente dove occorre un controllo adeguato e sicuro in zone di interesse, ma con una visibilità ridotta, oppure in luoghi molto nebbiosi o piovosi. In queste situazioni vengono installate delle particolari colonne che sono dotate di microonde in grado di trasmettere onde ad alta frequenza che saturano la zona. L’energia differente che viene impiagata per produrre tale energie riesce a far capire al sensore di che tipo di oggetto, animale o essere umano è entrato nell’area di sorveglianza.

Nelle barriere esterne con sensori ad infrarossi, che sono tra i più richiesti in commercio, si prevede l’installazione di vere e proprie “gabbie” ad infrarossi su tutto il perimetro della zona da controllare. Si presentano come bacchette e si installano a coppia, un trasmettitore ed un ricevente. In questo modo si è in grado di rilevare il passaggio di oggetti e persone quando la barriera viene “interrotta”, questo tipo di allarme non è indicato per le zone con scarsa visibilità.

Altro tipo di antifurto perimetrale è quello con i sensori interrati. Si tratta ancora di un allarme perimetrale con sensori che sono incassati nel suolo. Gli ambienti indicati in questo caso sono di solito fabbricati o ville, in cui è necessario per motivi estetici, ma anche per eventuali sabotaggi, non fare notare i sensori. Si tratta di un sistema che garantisce la massima precisione. Infatti è in grado di capire se sta passando una persona, un oggetto o un animale.

Ancora possiamo avere gli allarmi perimetrali a recinzioni. Per proteggere l’esterno delle abitazioni o degli uffici si può usare antifurti con sensori muniti di cavo con microfono, che di solito si posiziona sulle recinzioni. Chiunque venga a contatto con le recinzioni attiva un segnale sonoro che i cavi microfonici analizzano. In alternativa possono essere utilizzati i cavi a fibra ottica, la quale si attiva quando viene tentato di danneggiare la recinzione.

Le barriere esterne mettono in atto una protezione attiva della casa anche in presenza degli abitanti della casa stessa. Infatti è importante essere sicuri anche quando la casa è abitata, non è raro l’intervento di malintenzionati che portano danno ai proprietari stessi. Gli allarmi perimetrali danno la sicurezza e ci permettono di vivere e muoverci all’interno della nostra casa tranquillamente. Questo riguarda anche il riposo notturno.

I nuovi tipi di tecnologia attraverso cui si realizzano gli allarmi e gli antifurto nella casa ci permettono di scegliere particolari ambienti domestici piuttosto che altri; gli allarmi installati a protezione della nostra casa ci permettono di essere distinti in esterni ed interni. Possiamo quindi attivarli insieme o separatamente; se per fare un esempio in giardino c’è un animale domestico come il cane, possiamo disattivare l’allarme della casa per il giardino ed attivare la protezione dove abbiamo bisogno.

La tecnologia è alla continua ricerca di rendere migliore la vita e ci sta riuscendo abbastanza bene per quanto riguarda la sicurezza: ogni persona può scegliere l’allarme adatto alle sue esigenze.

Un pensiero su “Barriere esterne infrarossi e microonde per la casa, villa o negozio”

Lascia una risposta